…ma la sera a casa di Luca, la, la, laaaaaa….

Pubblicato: 29 febbraio 2008 in giorni di Elfo

Che bello quando sei invitato a casa di amici, nuovi amici. E ci vai senza aver pensieri sul come sarai, a cosa dirai, se ti divertirai. E qualsiasi altro pensiero paranoico che di solito ti prende, non appare neppure. Sintomo di una comunanza tra menti, nata in poco tempo e senza una frequentazione assidua. Non abbiam dovuto, come dire, coltivarla ma è nata da se.

I ricordi che mi ha riportato alla mente la serata son stati innumerevoli, il passato è tornato e la mente è volata alla vecchia e numerosa compagnia di quando ero “sposato”, i sabato sera davanti alla tv, tutti ammassati chi sul divano che per terra sul tappeto, bevendo e mangiando e sparanti cazzate.

L’occasione ieri era vedere insieme la serata di Sanremo dedicata ai duetti. Ancora mi son chiesto perchè e come alcuni personaggi siano su quel palco visto che non sanno cantare. Ma si sà non è quello che si chiede ad un cantante l’essere intonato. 😦 Perlomeno non più. L’era del relativismo è in piena ascesa e quindi è, appunto, tutto relativo.

Non son bastate le stonature dei cantanti (quelle dei non cantanti non mi interessano) a rovinare una serata rilassante e godereccia.

Ringrazio Dodo e Mario i padroni di casa, a cui dedicherò un giorno la canzone A casa di Luca di Silvia Salemi!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...