Nuova Ikea Torino, ha gettato le basi…

Pubblicato: 2 ottobre 2008 in ikea time
Tag:, , , , , ,

Eh beh, bisogna dirlo, non ce la si faceva più. Il negozio in cui lavoro ormai è sull’orlo del collasso, struttura vecchia, impianti da rifare e una mole di persone tra clienti e visitatori(della domenica direi) che non si regge più. Pensate che in media passano anche 9/10.000 persone nei week end. Praticamente un paese intero.

Comunque era ora di allargarci e aimè spostarci. Aimè perchè non avrò più il mio amato centro commerciale li a due passi, e soprattutto dovrò alzarmi più presto la mattina, per andare al lavoro, sgrunt! 😦

Però in compenso avrò mooolto più spazio per muovermi e sbizzarrirmi con il mio lavoro, l’edificio sarà enorme e potrò finalmente avere tutto l’assortimento che Ikea ha a disposizione, cosa che ora non è possibile.

Intanto posto le foto del cantiere con la messa in opera delle fondamenta e i primi muri….appena ho news ve le giro!

bye bye!

Annunci
commenti
  1. Supertizzie ha detto:

    Io ho un pò paura di un negozione grosso come ci si prospetta.
    Agorafobia? Buh, sarà che già ora per il reparto si corre tanto, spero ci diano in dotazione le scarpine con le rotelle che fa molto “drive in”… eppoi niente terrazzone per la pausa 😦
    Per il resto ok, finalmente tutto l’assortimento che abbiamo desiderato, lavoro duro, si ma ci si abituerà. Non nascondo che 9 anni nel negozietto di Grugliasco mi hanno segnata e mi mancheranno i cantucci nascosti che tutti noi conosciamo. Quell’edificio ha fatto un pezzo della nostra storia mi mancherà tantissimo 😦
    E poi per me è l’anno dei traslochi uffa!
    Ma ho imparato una cosa di recente… piano piano ogni cosa va e non serve preoccuparsene prima 😛
    Magari in questo nuovo negozio le fognature non ristagneranno… ci sono certi odori a volte nei bagni degli spogliatoi :S
    Io non ho ancora capito dove stiamo costruendo… cioè in che punto esatto.
    Ad ogni modo quando sarà sarà 🙂 Ciao!

  2. fons ha detto:

    ma cs sorgera al suo posto?

  3. elfo00 ha detto:

    Fons ancora la sicurezza non c’è, ma si sa che verrà venduta la struttura ai proprietari del Centro Commerciale LE GRU, altro per ora è solo congettura!

  4. laura ha detto:

    Ciao Elfo…non sapevo chi fossi finchè non ho visto la tua foto ….succo di frutta ace? Sono Laura del bar e avrei bisogno di fare 2 chiacchiere con te. Ho saputo che tra le tante cose che fai, canti in un coro gospel!!! Gli ikeani mi stupiscono sempre di più! Vorrei scrivere un articolo su informato ma come beccarci????Io sono quella che lavora solo nel weekend!!! Puoi lasciarmi tuo indirizzo e-mail potrebbe essere un’idea. Che dici?

  5. davide ha detto:

    Quando chiuderà l’ IKEA di Grugliasco?
    Sto per traslocare e mi stavo chiedendo se sarà possibile fare qualche buon affare o se non vi saranno promozioni particolari..

  6. dario ha detto:

    ciao elfo potrei sapere dove fare la domanda di assunzione per l’ikea potresti indirizzarmi grazie..

    • elfo00 ha detto:

      ciao :-), in realtà per ora non penso assumano ancora, comunque puoi sempre mandare domanda dal sito ikea.it compilando il form apposito. Altrimenti porti una domanda in negozio a Grugliasco e lo imbuchi nell’urna che c’è davanti alla linea casse. Se sei disponibile a spostarti ovviamente puoi avere più possibilità.
      Buona fortuna.

  7. Chiara ha detto:

    …si sa già la data di apertura? 🙂 grazie!

  8. Antonio ha detto:

    Ciao. Come si fa a mandare il curriculum alla nuova IKEA di Collegno?

  9. vincenzo ha detto:

    come si fa a mandare il curriculum alla nuova apertura ikea ?

  10. sara ha detto:

    ciao!idem,come si fa a mandare il curriculum al nuovo IKEA????

  11. Danx ha detto:

    Tutti commessi? Ma chi fa i mobili? Forse gli indiani a 30 euro al mese

    • elfo00 ha detto:

      Beh le cucine sono italiane per la maggiorparte, il vetro se non è cambiato è fatto in europa. Molto legno e mobili in legno pure! Ed anche dove c’è merce che proviene da India o Cina o altri paesi asiatici Ikea fa un controllo molto serrato su eventuali sfruttamenti sia minorili che dei lavoratori in genere.

  12. byb ha detto:

    mentre leggevo le guide turistiche sulla svezia qualche mese fa, ho trovato qualche informazione anche su ikea:
    pare la maggior parte degli uffici centrali sia in danimarca, e non più in svezia, ma il legname è per la stragran maggioranza svedese, norvegese e finlandese. i tre paesi europei che credo producano più legname e derivati, e che da decenni hanno attuato programmi di taglio e ripiantumazione per non distruggere il proprio ecosistema.
    mi risulta che molte delle lavorazioni industriali si siano però delocalizzate (per risparmiare sui costi della manodopera) fuori dalla scandavinia, ma ovviamente non troppo lontano (trasportare il materiale diventerebbe troppo costoso) scegliendo soprattutto i paesi sull’altra sponda del baltico, in particolare la polonia, per via della posizione “centrale”.

    probabilmente però per i prodotti in america o in estremo oriente, esistono altri catene produttive per tagliare i costi.

    questo discorso per i mobili, ovviamente alcuni prodotti, come i peluche, hanno costi di produzioni e di trasporto notevolmente bassi, se delocalizzati in estremo oriente.

  13. paola ha detto:

    BAsta con questa Ikea, ho vissuto in Africa per 20 anni, sono tornato in Italia e visito i miei amici e parenti, tutte le case sono uguali.

    Almeno tutte hanno un pezzo di IKEA.

    Da pazzi, il nuovo mondo e’ arrivato,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...