E’ l’immagine che ti dai?

Pubblicato: 8 giugno 2009 in riflessioni di elfo
Tag:, ,

235102068_543f8dff12

E’ l’immagine di te che ti dai che ti frega! Non sei ciò che credi di vedere riflesso nello specchio o meglio, lo sei ma lo crei tu. Che tanto ciò vedono gli altri è totalmente diverso sai?Ci son persone che riescono a far combaciare le cose, ma naturalmente tu non sei una di quelle. Capita quindi che esci un giorno convinto di esser figo e sentirti dire dai tuoi amici, lodàti siano, che fai cagare! Dico lodàti, perchè gli amici sono il cuscinetto tra te ed il resto del mondo. Fanno si che tu possa esser te stesso, ma senza esagerare! Che in alcuni casi è meglio. Il mio specchio migliore sono loro, i loro giudizi presi con le debite distanze sono preziosi suggerimenti, di come la “gente” potrà vederti e giudicarti.

In fondo sei sempre il solito, hai 40 anni ma non riesci proprio a vederteli addosso. E’ proprio una battaglia persa. Non ti dai anni, perchè non hai tempo. E’ tutto un po’ impastato e confuso. Soprattutto da due anni a questa parte, da quando è entrata nella tua vita quella persona che ha ribaltato tutto. Non avresti mai guardato uno più giovane di te, eri per i più grandi, gli uomini fatti. Mò che il mondo si è rigirato non ci capisci più un cazzo. Come sei arrivato fin qui nel ragionamento non ti è chiaro, forse in fondo il problema rimane lui. Che poi problema è una parola grossa. E’ una risorsa questo è certo, è un amico ed è sicuro è quello di più vicino ad un fratello, che per altro avresti ma che non riese ad esser rilevante nella tua vita come lui. E’ colui a cui pensi fin troppo per esser solo amici, ma che non puoi dire esser la persona di cui sei innamorato…non più adesso. Ma quanto lo sei stato? Per quanto tempo hai finto che fosse tutto a posto, pur di non allontanartene? Lui se n’è pure accorto, ma anche lui in fondo è probabile, non vuole fare a meno di te. Tutti e due abbiam dato fiducia al tempo, lui il medico dei cuori e delle menti. Che in fondo sta facendo un buon lavoro anche se molto lentamente. Ogni tanto mi vedo un po’ come un ex fumatore, hai smesso di fumare ma i sintomi dell’astineza ogni tanto si fanno vivi quando meno te lo aspetti. e ti dici…”ma come mai?” tu che pensavi fosse tutto finito. Che palle però!!! Meno male che giusto di sprazzi si tratta, basta un giorno o un ora e tutto si ridimensiona. non ti manca lui infatti( forse) ma quello che facevi con lui e lui com’era con te. Ci fosse dinuovo qualcuno che lo facesse ora, adesso, lui non ti mancherebbe. E tornerebbe solo (ma per fortuna grande) un tuo amico.

Annunci
commenti
  1. chiaratiz ha detto:

    molto condivisibile, questa cosa qua

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...