Posts contrassegnato dai tag ‘morale’

…sceglier di fare la cosa giusta è sempre un gran dilemma o sbaglio? Daltronde non saremmo esseri imperfetti se sapessimo di default cosa è giusto e sbagliato. Soprattutto non sarebbero fiorite come funghi religioni e filosofie che ci potessero togliere dall’imbarazzo della scelta. Ma visto che nel nostro tempo ormai religioni e filosofie son sempre più lontane dal viver quotidiano e e sempre meno condizionano le nostre scelte, si ripropone il dilemma sul cosa fare. Dove finisce la libertà individuale e dove inizia il danno arrecato agli altri in nome di questa?

Lo penso da giorni. Ho un sentimento che mi strugge(mi adoro quando uso certi termini) e non so come agire. O meglio lo saprei pure ma la scelta metterebbe in moto cambiamenti che non ho voglia di affrontare. E’ inutle, la Morale è insita in noi esseri umani a prescindere. L’uomo sa benissimo cosa è male e cosa è bene. Il problema è prendersi la responsabilità delle proprie azioni. Eh si! Il grande problema dell’oggi e prendersi la propria responsabilità.

Devo sceglier se dire ad una persona che sono cotto marcio di lei. Questa persona è mia amica da tempo.

Devo scegliere se mantener l’ amicizia che pur va molto bene.

Deve scegliere se invece provarci e romper l’incanto della confidenza che abbiamo ora.

Devo scegliere di sbattergli la lingua in bocca a tradimento(vabbè scherzo, ma è l’ormone).

Insomma devo scegliere!

Tutto sto popò di ragionamento per una cazzata simile?…mi mando a cagare da solo. :-)))

Annunci

Premessa: non ho nulla contro la Gianna Nannini, la ammiro, amo alcune sue canzoni ecc ecc….

…ma sinceramente mi ha un po’ spiazzato la notizia della sua prossima maternità. Sbaglio o ha 54 anni? Vuole fare la mamma o la nonna? No perchè pensiamoci, tempo che il nascituro, forse femmina, avrà 18 anni la Nanni ne avrà 72 e sarà pure un donna “moderna” e tutto quel che vuoi, ma sarà diciamo, perlomeno anziana?

Mi aspetto da persone che sono artisti, abituati come penso a sondare se stessi e gli altri, a scandagliare le emozioni, un grado di introspezione maggiore. Non ci ha pensato la Gianna? La sua voglia di aver un figlio supera l’indecenza di una scelta che sa tanto di egoismo?

Si certo, lascerà al nascituro un bel gruzzoletto, per carità. Ma anche una balia. E poi? Quante sono le probabilità  di mettere al mondo un bimbo con problemi? Le statistiche parlano chiaro. Forse un adozione non era meglio?

Tante domande e poche risposte certe. Ma sicuramente un grande “BOH!”

Non son mai stato uno che segue assiduamente le vicende politiche del mio Paese. O meglio, come in tante altre cose non sono una persona che impara a memoria date, fatti e nozioni. Quindi anche in politica non so dirti chi ha detto cosa e quando ma vedo i quadri generali. Nonostante tutto però come una qualsiasi persona di buonsenso non evito del tutto l’argomento. Anche perchè ne va del mio futuro e nella gestione di un paese checchè se ne dica, la parte di tutti è importante seppur piccola. Così come andare a votare, così come manifestare un dissenso o boicottare un’iniziativa. Esserci prima di tutto a proprio modo…anche solo sui grandi temi.

Oggi più che mai c’è un emergenza!…ci son dei personaggi che arrivati al potere in maniera subdola appoggiati da alcuni professionisti del settore radiotelevisivo, nascosti dietro una puntata di Dallas o Melrose, stanno facendo manbassa nella nostra dispensa. La dispensa di tutti.

Quando vengono beccati o anche solo criticati per averli trovati con le mani sporche di cioccolata, si puliscono su chi li accusa, dicendo che non sono stati loro. Dicono anche che non sta bene far la spia e che se lo fai non sei figlio di Maria. Vanno in chiesa ed anche li confondendosi tra le brave persone riescono a scamparla.

Cercano di far approvare decreti e leggi che anche un mentecatto capisce esser inique e immorali, ma spesso riescono a farlo di nascosto salvo poi dover ritrattare perchè qualcuno, diffondendo la notizia crea un movimento di rivolta! Ed allora ecco che uno strumento come il controllo sociale diventa scomodità e va quindi cancellato o quantomeno reso immorale come l’immoralità stessa che il controllo serve a controllare.

Quindi ecco che il modus mafioso torna di gran moda, non è più una cosa brutta da denunciare, ma denunciare diventa peccato! Anche nelle chiese tutto ciò viene eletto agli onori dell’altare e se c’è Dio di mezzo si sa, tutto ha molto più senso.

La Verità assoluta non è mai esistita ed ora neanche la verità come si diceee….boh avete capito no?

Come si fa a non capire che lo stato è in mano ai più delinquenti dal dopoguerra ad oggi?…

Come si fa a non capire che lo stato è in mano a persone di cui è impossibile esser ammiratori, che c’è gente per strada che ne sa mille volte di più riguardo a storia, morale, politica, cultura ed uncinetto?

Chi sono costoro?

Chiediamocelo ed agiamo…

Rimango sempre meravigliato nel sentire come, molti uomini anche da me rispettati per la loro intelligenza e modo di approcciarsi agli altri, riescano ad esser così convinti di certe cose. Mi spiego…sono in mensa e danno in tv un servizio sul motomondiale. Ci sono molte signorine scosciate e stettate che sorridono alle telecamere. Le solite con gli ombrelli in mano o con i berrettini degli sponsor. le frasi tipo sono:

” quelle lì sai che trafila devono passare? Prima il meccanico poi se le fanno i tecnici e poi si che puoi apparire in tv”, … ”Beh se fossi un meccanico non te la faresti anche tu?”… ”Ma stai zitto, sei sposato tu” … ”Cazzo centra!!! Non te la perdi mica una così che te la da, e poi se fai quel mestiere la moglie lo sa che ogni tanto ti capita…fa comodo pure a lei così lei si fa qualcuno pure no?!”

:-O cioè scusate! Sono io che sono fermo al medioevo? o cosa?… meno male che mi reputo una persona libera, anche sessualmente parlando, ma di morale non faccio a meno, me la tengo ben stretta!!!!